2 N. 7, luglio 2017 Che cosa va dichiarato? Pensione svizzera e residenza fiscale italiana Egr. Avv. La contatto per sottoporLe il mio caso specifico formulando la seguente domanda: “Sono cittadina italo/svizzera, sposata da 46 anni ca. con un cittadino italiano. Dal gennaio 2016 siamo pensionati dalla Cassa svizzera di compensazione di Ginevra. Attualmente da tale data viviamo in Italia, dove abbiamo la nostra residenza abituale”. Premetto che la pensione di entrambi viene regolarmente versata su un conto corrente svizzero, che abbiamo da anni. I nostri figli e nipoti vivono in territorio elvetico, dove noi ci portiamo spesso. Il motivo della mia domanda è la seguente: Ho contattato diversi patronati nella zona, i quali asseriscono che la nostra pensione non deve essere dichiarata ai fini fiscali. La quale cosa mi sembra molto curiosa! A tal punto, al fine di non incorrere in sanzioni, La prego gentilmente volermi fornire dettagli esaurienti in merito. In attesa di un Suo riscontro, anticipatamente ringrazio e porgo distinti saluti. (D.P.P.A.M. – Prov. di Frosinone) Risposta Carissima Lettrice, ho ricevuto con un po’ di ritardo la Sua missiva, perché inviata non alla Gazzetta Svizzera ma, ancor più stranamente, al vecchio indirizzo di Studio. Fortunatamente, il custode è persona fidata ed anche a distanza di anni conserva sempre in maniera scrupolosa la posta a me indirizzata che, di tanto in tanto, passo a ritirare. Mi auguro che Lei e Suo marito possiate ricevere questo numero della Gazzetta Svizzera in tempo utile per le vostre valutazioni (ma in ogni caso le ho anche scritto separatamente). E veniamo ora al quesito che mi ha posto. Devo dirle che la Sua domanda è chiara ma la risposta non potrà esserlo altrettanto, in quanto mi manca qualche elemento indispensabile per un’indicazione certa e definitiva, o esauriente come chiede Lei. Infatti, Lei scrive di vivere in Italia dal gennaio 2016 e di avere qui la sua residenza abituale ma non risulta dove vivevate prima e se avevate il domicilio in Svizzera. Inoltre, mi riferisce che siete pensionati della Cassa di Compensazione Svizzera di Ginevra ma non mi specifica che tipo di pensione percepisce dalla stessa e se avete altri redditi o meno in Svizzera (ad esempio, da locazioni di immobili o da investimenti di capitali). Infine, non sappiamo se avete mai avuto in passato residenza in Italia, anche prima del 2016. Proverò allora a dare una risposta multipla, sperando di cogliere nel segno, o almeno di avvicinarmi il più possibile a fornirle i suggerimenti di cui ha bisogno. Residenza fiscale Innanzitutto, come tante volte spiegato su queste pagine, ai sensi dell’art. 43 del codice civile la residenza in Italia (che in Svizzera è equivalente al domicilio, mentre in Italia Rubrica legale dell’Avv. Markus W. Wiget quest’ultimo ha diverso significato) è il luogo in cui la persona ha la dimora abituale. Essa in base al TUIR – Testo Unico delle Imposte sui Redditi (DPR 22 dicembre 1986, n. 917 e succ. modifiche) comporta di norma la sottoposizione del soggetto alla tassazione italiana di tutto il suo reddito, ovunque esso sia prodotto (worldwide taxation principle). Il principio soffre alcune limitate eccezioni introdotte recentissimamente delle quali diremo oltre. Sempre ai sensi del TUIR (art. 2) è considerato fiscalmente residente in Italia il soggetto che per la maggior parte dell’anno (più di 183 giorni, anche non continuativi): • o risulti avere in Italia il domicilio o la residenza, • ovvero sia semplicemente iscritto all’anagrafe comunale. L’iscrizione all’anagrafe comunale italiana peraltro costituisce presunzione di soggezione al fisco italiano, con notevoli problemi interpretativi in caso di trasferimento effettivo all’estero e di mancata cancellazione. In base alla normativa fiscale italiana, poi, il soggetto fiscalmente residente in Italia, oltre al versamento delle tasse ha anche altri obblighi. Infatti, come noto, i contribuenti italiani devono compilare il Quadro RW ai fini del monitoraggio fiscale per quello che riguarda tutte le disponibilità e gli investimenti all’estero. Pensione e AVS/AI Per quanto riguarda la pensione dobbiamo fare un distinguo. In effetti, nella previdenza Mensile degli svizzeri in Italia. Fondata nel 1968. Internet: www.gazzettasvizzera.it Direttore responsabile EFREM BORDESSA Direzione Corso San Gottardo, 30 – CH-6830 Chiasso Tel. +41 91 690 50 70 – Fax +41 91 690 50 79 direttore@sebeditrice.ch Redazione Dott. Ignazio Bonoli CP 146, CH-6932 Breganzona Tel. +41 91 966 44 14 E-mail: ibonoli@icc-ti.ch Reg. Trib. di Como n. 8/2014 del 17 settembre 2014 Stampa: SEB Società Editrice SA Corso San Gottardo, 30 – CH-6830 Chiasso Tel. +41 91 690 50 70 – Fax +41 91 690 50 79 www.sebeditrice.ch Progetto grafico e impaginazione TBS, La Buona Stampa sa Via Fola 11 – CH-6963 Pregassona (Lugano) www.tbssa.ch Pubblicità: Mediavalue srl Via G. Biancardi, 2 – 20149 Milano (Italy) Tel. +39 028 945 97 63 – Fax +39 028 945 97 53 f.arpesani@mediavalue.it www.mediavalue.it Testi e foto da inviare per e-mail a: gazzettasvizzera@tbssa.ch Gazzetta svizzera viene pubblicata 11 volte all’anno. Tiratura media mensile 24’078 copie. Gazzetta svizzera viene distribuita gratuitamente a tutti gli Svizzeri residenti in Italia a condizione che siano regolarmente immatricolati presso le rispettive rappresentanze consolari. Cambiamento di indirizzo: Per gli Svizzeri immatricolati in Italia comunicare il cambiamento dell’indirizzo esclusivamente al Consolato. Introiti: Contributi volontari, la cui entità viene lasciata alla discrezione dei lettori. Dall’ltalia: versamento sul conto corrente postale italiano no. 325.60.203 intestato a «Associazione Gazzetta Svizzera, CH-6963 Cureggia». Oppure con bonifico alla Banca Popolare di Milano, Agenzia 344, 20148 Milano, sul conto corrente intestato a «Collegamento Svizzero in Italia, Rubrica Gazzetta». IBAN IT78 N 05584 01652 000000002375. Dalla Svizzera: versamento sul conto corrente postale svizzero no. 69-7894-4, intestato a «Associazione Gazzetta Svizzera, 6963 Cureggia». IBAN CH84 0900 0000 6900 7894 4, BIC POFICHBEXXX I soci ordinari dell’Associazione Gazzetta Svizzera sono tutte le istituzioni volontarie svizzere in Italia (circoli svizzeri, società di beneficenza, scuole ecc.). Soci simpatizzanti sono i lettori che versano un contributo all’Associazione. L’Associazione Gazzetta Svizzera fa parte del Collegamento Svizzero in Italia (www.collegamentosvizzero.it).